Ensemble d’Architecture

“Qui non si ricamano cuscini”
Le Corbusier a Charlotte Perriand
Primo colloquio della giovane nell’atelier parigino del Maestro

Ensemble d’Architecture è un gruppo di ricerca, creato nel luglio del 2010.
La ricerca è il mestiere del far architettura.
Mi piace pensarlo come un atelier rinascimentale.
Dove ognuna porta la sua esperienza, la sua gioia, il suo talento, anche il dolore è ammesso. Non ho programmato di creare un gruppo di lavoro senza riflettere sulla responsabilità che i Maestri hanno nella vita dei loro allievi.
Averle incontrate nell’ambito della mia esperienza di insegnamento all’interno della facoltà di Architettura del Politecnico di Torino ha disegnato la mia volontà di creare e trovare per loro una possibilità di lavoro, di ricerca, di crescita.
Percorriamo insieme la strada della conoscenza.
Ensemble d’Architecture indaga, perlustra quel dorsale incrinato che separa l’Architettura dall’Arte. Lo fa interagendo, sfidando ogni “indomito lettore”, carpendo da ogni schiaffo sulla tela, usando l’agogica come in una sinfonia.
Non demordere nel fare della mia e delle loro giovani vite un’opera d’arte.
Il minimale è in fondo una sofisticazione del barocco, ma qualcuno recentemente mi ha avvertito che il barocco è una semplificazione del realismo. Questo è per noi Ensemble d’Architecture.
Uno spazio da condividere. Una vita per cui scegliersi.
Caterina Barioglio, Giulia Bertola, Cinzia Calvi, Alessandra Eusebio, Elena Porta, Dalila Tondo rappresentano tutto ciò di più bello l’insegnamento l’insegnamento mi ha regalato.
Sono anche un ideale. Ma questa è un’altra storia, una storia di sentimenti.
Di fatto, un ludico piacere della mente ed una segreta avventura dell’ordine.

 

Alessandra Morra

 

LAVORI COMMISSIONATI AD ENSEMBLE D’ARCHITECTURE

Collisioni 2010
Laboratorio di Musegorafia ed Allestimento
Facoltà di Architettura
Studio e realizzazione di 22 sedie CARTONA (KEOPROJECT) per gli ospiti della manifestazione

Collisioni 2011
Direzione degli Allestimenti del Festival
Arch. Alessandra Morra
Ensemble d’Architecture

PROGETTO E ALLESTIMENTO SCENICO
Tour Rock Festival

Luglio 2011
Festival Balla con i Cinghiali
Collaborazione con KEOPROJECT

22-27 maggio 2012
Giardino della Villa Reale di Monza
Progetto di un orto sensoriale – "Il giardino di Emily"

 

 

 

 

Caterina Barioglio è nata a Biella il 15 settembre 1985.
Laureata presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, ha collaborato con diverse attività extra scolastiche promosse dalla docenza politecnica.
Nel concepire la formazione dell'architetto come una necessaria integrazione tra studio della storia e pratica progettuale, partecipa sia a iniziative di natura culturale sia ad attività di progettazione architettonica.

Ha lavorato e tuttora collabora con alcuni studi di progettazione tra cui Marc Architetti Associati di Torino e KEO project di Alba, dove ha modo di confrontarsi con la realtà professionale e la pratica di cantiere, sensibilizzandosi sul tema dell'eco-design e dell'eco-architettura. Inoltre ha partecipato ad alcuni workshop di progettazione urbana ed architettonica.

Del percorso affrontato sullo studio storico-critico dell'architettura si ricordano alcune tappe di rilievo tra cui la partecipazione come guida specializzata alla mostra tenuta a Torino "Pier Luigi Nervi, architettura come sfida", a cura di Carlo Olmo e Cristina Chiorino e la adesione allo stage presso l'archivio Maire Tecnimont, ex Fiat Engineering, a cui segue la collaborazione al progetto editoriale a cura di Michela Comba, Maire Tecnimont, i progetti di Fiat engineering 1931-1979.
Già partire dal 2006 Caterina aderisce al percorso di ricerca avviato, nel corso di Museografia ed Allestimento, dalla docente Valeria Minucciani e dall'architetto Alessandra Morra su analogie e convergenze tra Musica e Architettura.
La collaborazione prosegue dopo una tesi tematica, con la partecipazioni alle lezioni-evento tenuto presso il corso, con l'adesione all'evento culturale annuale di "Collisioni" e con il contributo alla pubblicazione Eso.

«Ho scelto di seguire il lavoro di Alessandra Morra, un'artista in grado di ragionare da architetto. Collaborare con i suoi progetti ed essere parte dell'Ensemble d'Architecture significa imparare a confrontarsi con la trasversalità del sapere e con tematiche progettuali fuori dell'ordinario. Nella pratica dell'allestimento, partecipando ad eventi culturali di rilievo, il lavoro di gruppo ci impegna in una ricerca tra convergenze e collisioni delle diverse forme dell'arte. Un percorso formativo che naufraga nelle fragilità di uno spazio musicato, dove si imparano nuovi linguaggi e si amplifica la sensibilità sul tema compositivo. Nell'Ensemble, partecipo ad un viaggio collettivo, una sfida condivisa dove si violano i confini delle parole conosciute per scovare nell'ombra dei sussurri nuovi luoghi, fatti di carta, stoffa e colori acrilici.
L'Ensemble è un luogo dove mi piace stare.»

Cinzia Calvi, nata a Ciriè il 14 gennaio 1988. In seguito al diploma, conseguito nel liceo artistico Renato Cottini si iscrive alla I facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Nel percorso universitario frequenta numerosi corsi per ritrovare l’apporto delle arti; tra questi il corso di “Allestimento e museografia” dove conosce Alessandra Morra. Si laurea il 7 marzo 2011 in Scienze dell’Architettura con 107/100 e prosegue gli studi iscrivendosi alla laurea magistrale in “Architettura Costruzione Città”.

L’architettura è al centro ma non è sufficiente. Pulsa incessantemente una voglia di integrazione delle arti . L’ensamble d’architecture mi trasmette questo, una possibilità di perseguire “l’unità delle atri visive”.

Elena Porta è nata il 4/10/1988 a Ceva (CN).

Diplomata al Liceo Classico San Giuseppe Calasanzio di Carcare (SV), studia Scienze dell’Architettura, nella I Facoltà di Architettura, presso il Politecnico di Torino.

Ha Collaborato con uno studio di Ingegneria.

Con l’Ensemble d’Architecture ha partecipato nel 2010 al “Progetto Giovani” del Festival Culturale “Collisioni” a Novello e nel 2011 con la Direzione Artistica di quest’ultimo.
Grazie ad alcuni eventi organizzati nel proprio paese ,Osiglia, nell’entroterra savonese, ha cominciato a collaborare con enti locali per la realizzazione di eventi culturali e dopo aver frequentato alcuni corsi universitari si è appassionata all’allestimento e alla museografia.

Ogni evento deve lasciare un Segno sul territorio; la poetica dell’Architettura può farlo. Ecco perché e nato l’Ensemble d’Architecture.

Giulia Bertola è nata il 6 aprile 1988 a Torino. Dopo il diploma del liceo artistico con la specializzazione in scultura si laurea nel 2011 in Scienze dell’architettura. Tra il 2009 e il 2012 partecipa a Workshop tra Torino e la Sicilia che le permettono di approfondire la conoscenza di discipline quali la fotografia e le riprese video. Partecipa con l’Ensamble d’architecture al festival di Collisioni 2010 e 2011 occupandosi dell’allestimento artistico del comune di Novello. Attualmente sta frequentando il corso di Laurea Magistrale Architettura Costruzione Città al Politecnico di Torino. Nel 2011 ha partecipato ad un Workshop internazionale “implementing the masterplan: the design of the southern boulevard in the city of Skopje” che ha contribuito ad incrementare il suo interesse nei confronti della progettazione urbana e territoriale.

Prima di conoscere Alessandra non credevo fosse possibile coniugare all’interno del progetto architettonico discipline quali l’arte, la musica e la letteratura, lavorare con lei e con l’Ensamble oltre ad insegnarmi che ciò è possibile, mi ha permesso si essere me stessa, lasciando spazio alla mia creatività e all’immaginazione e arricchendo i miei lavori giorno dopo giorno.

Alessandra Eusebio è nata a Giaveno, in Piemonte, il 22 marzo del 1984. Vive l'infanzia a Rivalta. Frequenta a Torino l'Istituto Faà di Bruno in cui consegue il diploma di maturità scientifica.
Nel 2003 si iscrive al Politecnico di Torino alla I Facoltà di Architettura dove consegue la Laurea di 1° livello in Scienze dell'Architettura.
Attualmente frequenta il biennio della laurea magistrale in Architettura Costruzione Città.
Il suo percorso di formazione si inframmezza di esperienze lavorative trai cui collaborazioni in studi di architettura come disegnatrice CAD, un anno da agente immobiliare in San Donato e Cit Turin e collaboratrice nell'associazione culturale Green Box Incubatore d'Idee.
Nel 2010 e nel 2011 infine, grazie all'architetto Alessandra Morra e sotto la sua supervisione, approda a Collisioni – Vite Parallele Edizione 2010 e Rock Edition Edizione 2011 – il primo anno come allestitrice all'interno del team Ensemble d'Architecture, il secondo anno, sempre all'interno dello stesso team, come coordinatrice degli artisti locali e di nuovo allestitrice.
L'incontro con l'architetto Alessandra Morra, allora docente al Politecnico di Torino, è avvenuto grazie al corso di Allestimento e Museografia.
Subito colpita e risvegliata dalla sua autorità e dall'intensità del suo metodo di insegnamento, grazie all'esercitazione del corso che consisteva nel creare un allestimento per una canzone di De Andre – Un matto – si è incominciato a intrecciare un rapporto lavorativo e umano saldo e creativamente fertile.
La graduale formazione del team Ensemble d’Architecture, interamente composto da donne, è il risultato della capacità dell’architetto Morra di riunire persone differenti ma complementari costituendo un unico organismo il cui lavoro è sempre al massimo del potenziale e delle aspettative.

Dalila Tondo nasce a Lecce il 29 maggio 1989. Studentessa, frequenta dal 2008 la I Facoltà d’Architettura del Politecnico di Torino. Danza- trice e fotografa, affianca l’architettura alla ricerca artistica che accompagna i suoi progetti e le sue tematiche di studio. Appassiona- ta di grafica e moda crea insieme a Monica Olivieri il brand PO(L)P T- SHIRT. Nel 2010 si unisce allo staff operativo di Alessandra Morra con il gruppo "Ensemble d’architecture” occupandosi di allestimenti ed eventi.

La cultura, la sensibilità e la passione di Alessandra, eleva- no ad “espressione esatta” il lavoro di questo gruppo di giova- ni donne, L’Ensemble d’ Architecture,che ha lo scopo di trattare la bellezza in maniera versatile così da lasciare un contributo tangi- bile nell’entourage delle espressioni artistiche e architettoniche.

 

Luglio 2012

FESTIVAL COLLISIONI – THE WIND

Direzione deglia allestimenti artistici – Allestimento Festival Collisioni 2012: Arch. Alessandra Morra

Back-stage Collisioni 2012 – Allestimenti ed interior design back-stage: Ensemble d'Architecture