DIARI 2003-2013

Perception of an object costs

Precise the Object’s loss

Perception in itself a Gain

Replying to it’s Price

The Object Absolute – is nought

Perception sets it fair

And then upbraids a perfectness

That situates so far

E.D.

1866

La percezione di un oggetto ne costa

esattamente la perdita

Ora ne sono consapevole.

Perchè ognuno – il proprio ideale assoluto

deve raggiungerlo – da solo -

in solitudine, con il coraggio

di uan vita di silenzi

Così ho fatto, Emily.

Mi fu regalato un Diario 10 anni fa.

Sono diventati le mie lettere al mondo

li ho conservati, sicuri, nelle stanze d’alabastro.

“Fanne buon uso”, l’ammonito.

Sono trascorse ore di piombo.

E’ ora della resa.

Sono dedicati a te.

L’oggetto assoluto – una sciocchezza -

la percezione ne definisce il valore

e poi se la prende con una perfezione

che situa così lontana.

Sei pronta?

In base a loro – giudicherai Me.

 

 

 

Pagina in allestimento